Codice e Scopi

Scopi del Lionismo

Fornire una struttura organizzativa al fine di promuovere gli scopi di Lions Clubs International all’interno del distretto.
Creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo.
Promuovere i principi di buon governo e buona cittadinanza.
Interessarsi attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.
Unire i soci con i vincoli dell’amicizia, del cameratismo e della comprensione reciproca.
Fornire un luogo di dibattito per discussioni aperte su tutte le questioni di interesse pubblico, ad eccezione di argomenti di carattere politico e religioso, che non saranno argomenti di discussione fra i soci.
Incoraggiare le persone predisposte a servire la comunità senza alcun vantaggio personale finanziario, promuovere l’efficienza e alti valori di etica nel commercio, nell’industria, nelle professioni, nelle attività pubbliche e in quelle private.

PREGHIERA DEI LIONS

Ti ringraziamo, Signore,
per essere qui riuniti
per diventare migliori e per poter
servire meglio i nostri simili.

Dacci, Signore,
l’umiltà, la conoscenza
e la forza necessaria per compiere insieme
i nostri doveri con entusiasmo e tenacia.

Dacci la bontà e la tolleranza
per rispettare le opinioni degli altri
ed alimentare in tutti l’aspirazione
a servire l’umanità che soffre.

Proteggi la nostra grande famiglia lionistica
che lavora oggi, come sempre,
per il culto dell’amicizia, dell’amore per il prossimo
e del servizio disinteressato.
Benedici, Signore, il nostro lavoro.

Il Codice dell'Etica LIONISTICA

Dimostrare , con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servire.
Perseguire il successo, domandare le giuste retribuzioni e conseguire i giusti profitti senza pregiudicare la dignità e l’onore con atti sleali ed azioni meno che corrette.
Ricordare che nello svolgere la propria attività non si deve danneggiare quella degli altri: essere leali con tutti, sinceri con se stessi.
Affrontare con spirito di altruismo ogni dubbio o pretesa nei confronti di altri, e se necessario, risolverlo anche contro il proprio interesse.
Considerare l’amicizia come fine e non come mezzo, nella convinzione che la vera amicizia non esiste per i vantaggi che può offrire, ma per accettare i benefici dello spirito che la anima.
Aver sempre presenti i doveri di cittadino verso la Patria , lo Stato, la comunità nella quale ciascuno vive; prestare loro con lealtà sentimenti, opere, lavoro, tempo e denaro.
Essere solidale con il prossimo mediante l’aiuto ai deboli, i soccorsi ai bisognosi, la solidarietà ai sofferenti.
Essere cauto nella critica, generoso nella lode, mirando a costruire e non a distruggere.